PROFILO INTERPRETI

Francesco D'Orazio vai agli altri interpreti

Francesco D'Orazio è nato a Bari dove si è diplomato in violino e viola sotto la guida del padre, perfezionandosi poi con C. Chiarappa e C. Rossi. Ha studiato inoltre con Denes Zsigmondy presso il Mozarteum di Salisburgo e Yair Kless presso l'Accademia Rubin di Tel Aviv. Si è inoltre laureato in Lettere con una tesi in Storia della Musica su Virgilio Mortari.
Ha tenuto concerti in Austria, Canada, Francia, Germania, Inghilterra, Messico, Irlanda, Norvegia, Perù, Romania, Scozia, Spagna, Stati Uniti, Svezia e Turchia e registrato per le Radiotelevisioni italiana e austriaca. Ha effettuato registrazioni discografiche per Opus 111, Europa Musica, Well e BMG. È stato ospite di prestigiose stagioni concertistiche quali Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Unione Musicale e Auditorium del Lingotto a Torino, Ente Lirico di Cagliari, Ferrara Musica, New York University, Cambridge Society for Early Music di Boston, Centre de la Musique Baroque de Versailles, Nuova Consonanza, British Columbia Università di Vancouver, Musicus Concentus di Firenze, Amici della Musica di Palermo, Frick Collection di New York e i Festival di Guanacuato in Messico, Breckenridge in Colorado, Lufthansa Festival of Baroque Music di Londra, Istambul, Ravenna, Urbino, Salisburgo, Strasburgo e Tanglewood.
È molto attivo sia nel campo della musica antica, quale violinista dell¹ensemble L'Astrée di Torino, che nel campo della musica contemporanea, dove compositori come Luciano Berio, Mauro Bortolotti, Virgilio Mortari e molti altri gli hanno affidato le proprie opere.
Tra i suoi impegni più significativi figurano le esecuzioni del Concerto per violino e orchestra di Virgilio Mortari con l¹Orchestra Filarmonica di Città del Messico, il Concerto op. 19 di Prokof¹ev con la National Simphony Orchestra di Denver, il Concerto op. 61 di Beethoven con la Filarmonica di Timisoara, la Sequenza VIII di Luciano Berio al Festival di Salisburgo e, dello stesso Berio, Divertimento per trio d¹archi in prima mondiale al Festival di Strasburgo e Corale per violino e orchestra alla "Cité de la Musique" a Parigi.


 

 
- Novurgìa - arte e musica colta contemporanea -
Via Domenichino, 12 - 20149 - Milano    tel. e fax (+39) 02 468157 -   mobile (+39) 335 8112174  
email info@novurgìa.it