PROFILO COMPOSITORI, AUTORI

Francesca Tini Brunozzi vai agli altri autori

Francesca Tini Brunozzi è nata a Narni nel 1964. Vive a Vercelli e lavora a Torino.

Le sue liriche sono apparse sulle riviste «Specchio della Stampa», «L’immaginazione» e «Accattone», e nelle antologie Le voci della poesia (Elytra Edizioni 2000), Poesia da fare (Biagio Cepollaro E-dizioni 2003), SwingInVersi (Lampi di stampa 2004) e Help! The Beatles! (Lampi di stampa 2005). Ha pubblicato il saggio “La vertigine della maschera. Il poetry slam come gioco letterario” in Corpi letterari. L’esperienza sportiva nella cultura del Novecento (Interlinea 2005). Nel 2006 con Brevi Danze è uscita la sua prima raccolta di poesie nella collana Poesia Italiana E-book di Biagio Cepollaro E-dizioni. Nel settembre 2007 esce la sua raccolta cartacea Frau nella collana «Le vene maggiori» delle edizioni di Torino Poesia.

Ha partecipato a Ricercare – Laboratorio di Nuove Scritture a Reggio Emilia (2000); al Punk I Slam della Settimana Letteraria Torinese (2002); al Brescia Poetry Slam (2003); ai Percorsi poetici contemporanei al NAC di Novara (2004); al Pavihard Poetry Slam (poeta vincitore) a Pavia (2007).

Dal 2005 ha realizzato a Vercelli le prime edizioni della Giornata Mondiale della Poesia UNESCO. Nell’autunno 2006 ha fondato a Vercelli la Casa della Poesia e prende parte al collettivo Love Poetry! Tour. Nel 2007 entra nel direttivo del Festival Torino Poesia.

Il poemetto Brevi danze è musicato da Beatrice Campodonico in Variazioni all’infinito per flauto solo per il progetto SIMC Poesie e Intermezzi per flauto o violino soli a cura di Davide Anzaghi per Novurgìa “Poesia Chiama Musica”, Milano, 2007.

 

 
- Novurgìa - arte e musica colta contemporanea -
Via Domenichino, 12 - 20149 - Milano    tel. e fax (+39) 02 468157 -   mobile (+39) 335 8112174   email info@novurgìa.it