PROFILO COMPOSITORI, AUTORI

Paolo Rimoldi vai agli altri compositori

Paolo Rimoldi, nato nel 1961, ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui il premio Bucchi e il premio Città di Friburgo; è stato selezionato alla Gaudeamus Musicweek di Amsterdam e al festival ISCM di Zurigo. Nel 1997 è stato selezionato, unico italiano, per la finale del concorso L. Bernstein di Gerusalemme. Insegna al conservatorio di Milano .

Minstrel: his Toy, his Dream, his Rest: opera eseguita il 13 maggio 1998 alla Palazzina Liberty a Milano.
Il sottotitolo riprende quello di una raccolta poetica di John Berryman, che, a sua volta, ripete il titolo di tre brevissime composizioni musicali elisabettiane. Musicalmente, toy può significare bagattella: Berryman sembra usarlo (e chi scrive con lui) nel senso più ampio di gioco, trastullo; dream non ha bisogno di commento; rest ha la connotazione dell'eterno riposo, del requiem æternam. Un brano tripartito, ma non nel senso di una struttura episodica ternaria, bensì per la presenza di tre situazioni espressive, che nel corso del tempo si scambiano le caratteristiche tecniche e di espressione, quasi in uno sforzo di comunicazione e compenetrazione reciproca. Fino in fondo. Fino all'ultimo respiro, che si spegne lentamente, ma senza rinunciare (anzi, assumendolo nel suono dello strumento) al canto. (P. R.)


 

 
- Novurgìa - arte e musica colta contemporanea -
Via Domenichino, 12 - 20149 - Milano    tel. e fax (+39) 02 468157 -   mobile (+39) 335 8112174   email info@novurgìa.it