PROFILO COMPOSITORI, AUTORI

Gianvincenzo Cresta (1968) vai agli altri compositori

Gian Vincenzo Cresta, pianista e compositore irpino si è diplomato in pianoforte e composizione Ha perfezionato i suoi studi presso l’accademia chigiana di Siena e presso la scuola di musica di Fiesole. Suoi brani sono stati eseguiti in Italia e all’ estero (Berlino, Kiev, Salisburgo, Monaco). Ha pubblicato su problematiche storico-estetiche e analitiche per diverse riviste specializzate; ha inoltre curato un saggio pubblicato nel 1996 su Carlo Gesualdo Principe di Venosa. Ha al suo attivo due CD. Ha fondato nel 1991 ad Avellino l’accademia internazionale di musica W. Kandinsky ed è direttore artistico del festival Musica in Irpinia, rassegna internazionale di musica contemporanea.

Ondhsra (Ombra) per due violini.Milano, Teatro Litta 10 maggio 1999
La parabola formale segue il passaggio da una condizione di parziale oscuritˆ a uno stato di luce e lĠombra si pone quale elemento unificante, come presenza attiva nella fase di trasfigurazione. La logica vorrebbe che dei due strumenti lĠuno assumesse il ruolo della reale presenza e lĠaltro ne fosse lĠombra, ma qui il gioco si complica e il reale e lĠirreale si fondono ambedue sublimandosi, per cui si assiste alla lenta, ma inesorabile, smaterializzazione del suono. Sino al limite estremo del terrestre che diviene etereo. (G. Cresta)

Crepuscoli in itinere Milano, Palazina Liberty 13 maggio 1998
Da qualche tempo mi interessa il viaggio vissuto come possibilità di scoperta degli universi annidati nel profondo. Minimi organismi in attesa di rivelazioni, intuizioni più che certezze, ombre anziché reali figure si fanno suoni. Si tratta di scorgere anfratti meravigliosi ed osservare con stupore "annotando" la precisione contenuta nelle cose. (G. V. C.)


 

 
- Novurgìa - arte e musica colta contemporanea -
Via Domenichino, 12 - 20149 - Milano    tel. e fax (+39) 02 468157 -   mobile (+39) 335 8112174   email info@novurgìa.it